foto di I. Forneris

Segnalazioni

Conosci vittime di tratta

e sfruttamento sessuale?

Per segnalazioni tel. 349 3565499

E-mail: coordinatrice@lamelarancia.org

Reclutamento Volontari

Sei interessato/a

a fare attività di volontariato?

E-mail: info@lamelarancia.org

Traffico di esseri umani in UE: il 65% delle vittime ha la cittadinanza europea

Written by  Mercoledì, 04 Febbraio 2015 19:27

Il traffico di esseri umani è un problema globale, ma colpisce maggiormente le donne e le ragazze. Il 2 dicembre le commissioni FEMM e LIBE hanno organizzato una riunione con i rappresentanti della Commissione europea e dell'ONU sull'attuazione della strategia dell'UE per l'eradicazione della tratta di esseri umani e gli ultimi sviluppi nel mondo.

 

Durante l'incontro, presieduto dalla presidentessa spagnola della commissione FEMM Iratxe García Pérez(S&D) e il presidente britannico di LIBE Claude Moraes (S&D), Myria Vassiliadou, coordinatore antitratta dell'UE, ha presentato la relazione intermedia sulla strategia 2012-2016 dell'UE per l'eradicazione della tratta di esseri umani. Già nell'aprile 2011 il PE e il Consiglio hanno adottato una direttiva sulla prevenzione e la lotta contro il traffico umano.

Basti pensare che 30,146 vittime sono state registrate in 28 Stati membri dell'Unione europea nel periodo 2010-2012. L'80% sono donne e bambine. Il 69% di tutte le vittime sono vittime dello sfruttamento sessuale, fino al 95% per le donne. Il 71% delle vittime di sesso maschile sono vittime della tratta per il lavoro.

 

I deputati hanno espresso preoccupazione per il traffico di esseri umani legato alle madri surrogate e al prelievo di organi. La deputata croata Marijana Petir (PPE) ha detto che la tratta è una forma moderna di schiavitù molto redditizia. Il deputato polacco Marek Jurek (ECR) ha esortato a lottare contro la prostituzione. La deputata austriaca Angelika Mlinar (ALDE)  ha chiesto cosa è stato fatto per identificare le vittime e aumentare la consapevolezza dei propri diritti.

Traffico di esseri umani nel mondo

Il presidente dell'Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e la criminalità Kristiina Kangaspunta ha presentato il rapporto globale sulla tratta delle persone. Il 70% delle vittime sono donne, il 53% di tutte le vittime sono vittime della tratta dello sfruttamento sessuale. A livello mondiale il numero relativo al lavoro forzato è crescente, senza nessun segnale di miglioramento per l'UE. Il 34% del traffico avviene all'interno dello stesso paese.

Rate this item
(0 votes)
Read 1510 times Last modified on Giovedì, 13 Aprile 2017 21:03
Super User

Lamelarancia onlus

Leave a comment

Incontri Pubblici

Sei interessato/a ad organizzare

un incontro pubblico

di sensibilizzazione sul tema?

E-mail: info@lamelarancia.org

Per i Comuni

Volete la mappatura del territorio

e/o indagini sociali a tema?

E-mail: coordinatrice@lamelarancia.org

RETE DEL DONO

Collabora con Noi

Clicca qui per scaricare il bollettino

 

 

In alternativa puoi fare un bonifico a La Melarancia onlus alle seguenti coordinate bancarie:

IBAN IT38Z0542853510000000001164

  

oppure tramite PayPal cliccando sul pulsante  

Ricorda che tutte le donazioni sono deducibili dal reddito imponibile:
così riduci le tasse e ci aiuti!

 


 
 

 

Sostenitori e Collaboratori

  •  Il dipartimento di Prevenzione della ASL di Bergamo
  • L'associazione OIKOS onlus di Bergamo
  • La Fondazione della Comunità Bergamasca onlus
  • La Fondazione Cariplo
  • La Fondazione Banca del Monte di Lombardia
  • La Fondazione Vodafone
  • Il Comune di Bergamo
  • Il Consiglio delle donne del Comune di Bergamo
  • L'Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII
  • L'Azienda Ospedaliera Bolognini di Seriate
  • Il Consultorio di Bergamo
  • Il Consultorio Familiare Scarpellini di Bergamo
  • Fondazione Sanpaolo onlus
  • CSV Centro Servizi Volontariato di Bergamo

 

Chiesa Valdese

 

Progetto sostenuto con i fondi 

otto per mille della Chiesa Valdese

 

VISITATORI

Visite agli articoli
24175

find shoes