PROGETTO SCUOLE

Written by  Giovedì, 15 Gennaio 2015 12:48

Stanno riscuotendo un grande successo gli incontri di sensibilizzazione e informazione sul tema della tratta e dello sfruttamento di donne e minori che La Melarancia ha organizzato nelle scuole superiori della provincia. Il “Progetto Scuole” ha un’importanza fondamentale per Melarancia, che da anni lo porta avanti con grande determinazione ed entusiasmo.

Ogni intervento nelle scuole prevede due fasi, concentrate in un unico incontro: inizialmente ai ragazzi vengono presentate le caratteristiche attuali della realtà della prostituzione e della tratta anche con l’ausilio di slides a tema, successivamente si dà vita al dibattito nelle singole classi, coordinato dagli operatori del progetto. Ai partecipanti vengono distribuiti questionari con domande specifiche sul tema per valutare l’efficacia dell’intervento.

L’analisi di questionari e di risposte al dibattito evidenzia l’esistenza di una differente percezione del fenomeno e valutazione degli interventi adeguati da parte del pubblico femminile rispetto ai maschi e il generalizzato cambiamento di opinione al termine dell’incontro. Di fatto, le ragazze dimostrano maggior attenzione e consapevolezza della realtà della prostituzione e dello sfruttamento sessuale e la disponibilità ad un coinvolgimento nell’intervento sociale che noi, come associazione di volontariato, riscontriamo poi nella pratica operativa.

Dai questionari raccolti, dopo gli interventi, in riferimento al profilo della donna che si prostituisce e del suo cliente, emerge:

  • un incremento di consenso attorno alla definizione che descrive la prostituta come vittima di unosfruttamento organizzato

  • un aumento del numero di intervistati che ritiene falso che si tratti di una persona soddisfatta dellasua condizione o di una persona che ha scelto liberamente questaprofessione

  • un incremento di consenso attorno alla descrizione dei clienti come persone incapaci di vivere unaequilibrata relazione affettiva e come persone instabili psicologicamente

  • un lieve incremento di consenso per quanto concerne il profilo che definisce il cliente personanormale che cerca semplicemente uno sfogosessuale

 

La speranza è di riuscire a raggiungere sempre più ragazzi e a coinvolgere le loro famiglie infatti “Siamo convinti che il ricorso di prestazioni “professionali” come espressione della propria sessualità sia l’effetto di una superata ed errata concezione che debba vedere il concorso di educatori e genitori al fine del proprio sradicamento.”, scrive Paolo Cattaneo, presidente dell’associazione, che partecipa personalmente agli incontri con i ragazzi. Per questo motivo si stanno organizzando anche degli incontri specificamente pensati per un pubblico più maturo, nelle biblioteche, negli auditorium, e persino dei programmi tv.

 

Per organizzare un incontro nella tua scuola o nella tua città scrivici all’indirizzo   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rate this item
(0 votes)
Read 1377 times Last modified on Giovedì, 13 Aprile 2017 21:03
Super User

Lamelarancia onlus

Leave a comment

RETE DEL DONO

VISITATORI

Visite agli articoli
23268

find shoes